Crea sito

Valguarnera da leggere

Antologia di scritti su Valguarnera a cura di Enzo Barnabà

Giochi valguarneresi d’altri tempi

Posted on 16 Giu 2016 in Barnabà Enzo

Un gruppo di amici non più giovanissimi, emigrati (è bizzarro usare questo termine per indicare il trasferirsi all’interno dello stesso Paese, ma in Italia – contrariamente alle altre nazioni da me conosciute – si usa, e non a caso, questa parola), emigrati, dicevo, in Piemonte da un paese dell’interno della Sicilia, ha la consuetudine di riunirsi di tanto in tanto. Il piacere (l’emozione, tiene...

Read More

IL DECAMERONE SICILIANO

Posted on 29 Gen 2016 in Freni Melo

[Melo Freni, noto giornalista e scrittore siciliano, si è recato più volte a Valguarnera sulla tracce di Francesco Lanza, come racconta in questa lettera indirizzata all’antropologo Luigi Lombardi Satriani. La lettera non è datata ma con ogni probabilità risale ai primi anni 1980. E.B.] Caro Luigi, hai dunque ricevuto la fotografia che mi hai chiesto del paese di Francesco Lanza, quello strano...

Read More

U PUVIREDDU

Posted on 29 Mag 2015 in Anonimi

‘N picciriddu  picciriddu, puvreddu  puvreddu cammnava ‘e strati strati ca paria ‘n vicchiareddu. Trascinava li gammuzzi, comu scroppi ‘nsiccamati, e avia li gargiuzzi sculuruti e arrappati. Cu li manu sicchi sicchi e li pè mptrati dumannava  a li ricchi  ch’ scuntrava  p’ li strati. Nenti avennu n’ la panza e cu sculu nto nasuzzu, s’ durmìa  strata strata  e...

Read More

JOSEPH ROUMANILLE ISPIRATORE DEI MIMI?

Posted on 22 Dic 2013 in Barnabà Enzo

Nel febbraio 1922, Francesco Lanza, alle prese con la stesura di quelli che sarebbero diventati i “Mimi Siciliani”, scrive ad Aurelio Navarria “L’opera è in decisa opposizione a tutta la letteratura corrente (…) Per la forma, si riattacca necessariamente a Verga, per la sostanza, il modello di riferimento (forse) è Roumanille. Continua a...

Read More

VIA SAN CRISTOFERO

Posted on 6 Dic 2013 in Viavattene Mariella

Via San Cristoforo. Il tratto che cadeva sotto i miei occhi, si svegliava di buon mattino. E si svegliava con tanta musica: “Vola, colomba bianca vola…, Binario, triste e solitario… Aveva un bavero color zafferano…” La radio monumentale con annessi piccolo bar e giradischi era diventata accessibile a tutti, anche se pagata a rate, e tutti volevano far sapere a tutti di possederla, gareggiando...

Read More

IL SENSALE

Posted on 6 Dic 2013 in Viavattene Mariella

Una enorme collina dorata mi aspettava… io, correndo, mi ci tuffavo dentro facendola sgretolare. Non è un sogno, ma il gioco di un bimba che contravvenendo ai mille divieti materni, si beava con un enorme mucchio di grano, depositato in magazzino, dopo la raccolta. Mio padre, costretto ad ammucchiare i chicchi, mi rimproverava dolcemente, comprendendo la gioia che mi dava quel tuffo. “Meno male...

Read More
Pagina 1 di 1212345...10...Ultima »