U PUVIREDDU

‘N picciriddu  picciriddu, puvreddu  puvreddu cammnava ‘e strati strati ca paria ‘n vicchiareddu. Trascinava li gammuzzi, comu scroppi ‘nsiccamati, e avia li gargiuzzi sculuruti e arrappati. Cu li manu sicchi sicchi e li pè mptrati dumannava  a li ricchi  ch’ scuntrava  p’ li strati. Nenti avennu n’ la panza e cu sculu nto nasuzzu, s’ […]

SUTT’A MANDALENA (antica filastrocca valguarnerese)

Sutt’a mandalenac stan tr bjdd mussulìnaa tr tarì la canna.Nesc  fora Maraiànna,mbe, mbe, mbetutt i pjcur fan mbe,e lu latt d la crapae la mjnnula p’statae l’aucjdd cantaturach càntan a tutt l’ura.Pann e pannìzzgioia e all’grìzze l trizz ncannulàtviva Maria a mpiatata.E la vecchia intr’o tabùtch s mangia l fav bugghiùts l mangia cu’a cucchiaredda,vitr […]

A CARRAPIPANA

Una deliziosa poesia in dialetto, probabilmente di area catenese di cui si ignora l’autore, la funzione (canzoncina, ninnananna?) ed il periodo in cui è stata scritta. Questa bambolina bellina bellina, alta una spanna, cui per vestirsi basta una fogliolina, per nutrirsi qualche mollica di pane e per bere quanto contiene mezza buccia di nocciola sembra […]

FILASTROCCHE E SCIOGLILINGUA MALIZIOSI

FILASTROCCHE NDRINDRI’ Ndrindrì,setti fìmmini p’un tarì U tarì è stralucentisetti fimmini p’un serpenti U serpenti è senza curasetti fimmini pi na mula E la mula jetta càucisetti fimmini pi na fàuci E la fauci  è senza  pizzusetti fìmmini p’ un firrizzu U firrizzu è scavigghiatusetti fimmini p’un carratu U carratu è chinu di vinusetti fimmini […]

PREGHIERE IN DIALETTO

U FUDDJTTU Cruci fazzu e cruci via cruci fazzu ‘n casa mia cruci fazzu ndo ma ljttu Diu ni scanza di fuddjttu LU MANTU DI MARIA Nchùi, nchùi la porta mia cu lu mantu di Maria Intra rocca e fora rocca nuddu c’è chi mi la tocca CU VOLI FARI MALI A MIA Cu voli […]

INVETTIVA ANTIPIAZZESE

Chiazza è frabbicata supra lu munti è frabbicata a na petra a na petra, l’acqua chi passa intra a stessa Chiazza è vilinata di vilenu e tassu. Cu li chiazzisi nan ci iri a spassu e mancu ci parrari tantu spissu, Giuda ci lassau dittu a li so murti “li traditura sunu li chiazzisi”.   […]